Hosting gratuito e dominio gratis offerti da HostingGratis.it

FLORITERAPIA - I FIORI DI BACH Cenni e storia del padre fondatore Edward Bach - COME SI PREPARANO I FIORI DI BACH

Scritto da Super User
on 28 Marzo 2015
Visite: 3224

                                                                           

 

Metodo dell'esposizione ai raggi solari.

Prendi una scodella di vetro sottile e riempila quasi fino all'orlo dell'acqua più pura che si ha a disposizione, possibilmente da una fonte delle vicinanze. Raccogli i fiori della pianta e mettili immediatamente a galleggiare sulla superficie dell'acqua in modo da ricoprirla, quindi lasciali alla luce del sole per tre o quattro ore; di meno se i fiori cominciano a mostrare segni di appassimento. I fiori vengono poi levati delicatamente e l'acqua versata in bottigliette fino a riempirle per metà. Riempi queste bottigliette con brandy per conservare i rimedi.

Nel modo sopra indicato vengono preparati i seguenti rimedi: Agrimony, Centaury, Cerato, Chicory, Clematis, Gentian. Gorse, Heather, Impatiens, Mimulus, Oak, Olive, Rock Rose, Rock Water, Scleranthus, Wild Oat, Vervain, Vine, Water Violet, White Chestnut.

 

 

Metodo della bollitura.

Raccogli i fiori e mettili in una pentola smaltata o d’acciaio a galleggiare nell’acqua.

I fiori vanno bolliti per mezz'ora in acqua pulita e pura. Il liquido ottenuto va filtrato e versato in bottigliette fino a riempirle per metà; una volta raffreddato, si aggiunge il brandy come sopra, per riempirle e conservarle.

 

Si preparano per bollitura: Aspen, Beech, Cherry Plum, Chestnut Bud, Crab Apple, Elm, Holly, Honeysuckle, Hornbeam, Larch, Mustard, Pine, Red Chestnut,Star of Bethlehem, Sweet Chestnut, Walnut, Wild Rose, Willow.